Diffamazione – Cassazione Penale: il gestore del sito risponde penalmente dei commenti pubblicati qualora ometta di rimuoverli
19 Gennaio 2017
“Ti licenzio se non mi firmi le dimissioni in bianco”
21 Gennaio 2017

Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare del 7 novembre 2016, n. 2

Con la circolare n. 2/2016, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha precisato che il sistema GPS montato sulle auto aziendali, non è uno strumento necessario al lavoratore per rendere la prestazione, in quanto tali sistemi di localizzazione satellitare rappresentano un elemento “aggiunto” agli strumenti di lavoro e, pertanto, per la loro istallazione è necessario un accordo sindacale.

Con la citata circolare, è stato principalmente indicato quando i sistemi di geolocalizzazione sono vietati e quando, invece, solo in casi particolari, l’utilizzo degli stessi è lecito.

Quando il GPS è vietato

Innanzitutto, l’Ispettorato ha chiarito che l’utilizzo del GPS è sempre vietato, sottolineando che l’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori (Legge n.300/1970) vieta ai datori di lavoro i controlli a distanza dei lavoratori con impianti e attrezzature.

L’istallazione degli stessi non viene utilizzata in via primaria ed essenziale per l’esecuzione dell’attività lavorativa ma per rispondere ad esigenze ulteriori di carattere assicurativo, organizzativo, produttivo o per garantire la sicurezza del lavoro.

In tali casi, l’istallazione può avvenire solo previo accordo stipulato con la rappresentanza sindacale o previa autorizzazione da parte dell’Ispettorato del lavoro.

Quando il GPS è lecito

Tuttavia, ha affermato l’Ispettorato, solo in casi del tutto particolari, ossia qualora l’installazione del sistema GPS sia richiesta da specifiche normative di carattere legislativo o regolamentare (ad esempio l’uso dei sistemi GPS per il trasporto di portavalori superiore a euro 1.500.000,00, ecc.), può ritenersi che gli stessi finiscano per “trasformarsi” in veri e propri strumenti di lavoro e, pertanto la loro istallazione è da ritenersi lecitaSciacca Studio Legale

Tuttavia, ha affermato l’Ispettorato, solo in casi del tutto particolari, ossia qualora l’installazione del sistema GPS sia richiesta da specifiche normative di carattere legislativo o regolamentare (ad esempio l’uso dei sistemi GPS per il trasporto di portavalori superiore a euro 1.500.000,00, ecc.), può ritenersi che gli stessi finiscano per “trasformarsi” in veri e propri strumenti di lavoro e, pertanto la loro istallazione è da ritenersi lecita.

Fonte: Filodiritto

Sciacca Studio Legale, NomoLex Studio Legale, Sciacca Studio Legale, Avvocati Sciacca, Sciacca Studio Legale, Ispettorato del Lavoro, Sciacca Studio Legale, Studio Legale Sciacca