Il rimborso delle spese per il car sharing non concorre alla formazione del reddito del dipendente
14 Novembre 2016
Concorso in magistratura per 360 posti: il bando in Gazzetta
16 Novembre 2016

Accompagnato da vibranti polemiche è stato inaspettatamente convertito in legge, senza ulteriori modifiche rispetto a quelle apportate dalla Camera dei Deputati per effetto della fiducia posta dal Governo al Senato, il decreto legge 31 agosto 2016 n. 168 che, quindi, si presenta, per quel che interessa il capo I, con importanti e numerose modifiche, prima fra tutte quella che ha inciso profondamente sul rito dinnanzi alla Corte di cassazione con la rilevante previsione della regola generale del procedimento camerale nel giudizio di legittimità e la trattazione in pubblica udienza come l’eccezione alla regola, così capovolgendosi il sistema fino a questo momento previsto.

Il cuore pulsante della legge 197/2016
– Quindi la vera novità che costituisce il cuore pulsante della legge 197/2016 è certamente quella che riguarda le molteplici e notevoli modifiche al procedimento in Cassazione, inserire in sede di conversione.

In effetti con la introduzione dell’articolo 1-bis del decreto legge sono state previste misure per la ragionevole durata del procedimento per la decisione del ricorso per cassazione così intendendo il Legislatore affiancare, alle misure organizzative già previste, anche misure procedimentali ritenute idonee a rendere più celere la definizione dei procedimenti civili che si svolgono dinnanzi alla Suprema corte.

Accompagnato da vibranti polemiche è stato inaspettatamente convertito in legge, senza ulteriori modifiche rispetto a quelle apportate dalla Camera dei Deputati per effetto della fiducia posta dal Governo al Senato, il decreto legge 31 agosto 2016 n. 168 che, quindi, si presenta, per quel che interessa il capo I, con importanti e numerose modifiche, prima fra tutte quella che ha inciso profondamente sul rito dinnanzi alla Corte di cassazione con la rilevante previsione della regola generale del procedimento camerale nel giudizio di legittimità e la trattazione in pubblica udienza come l’eccezione alla regola, così capovolgendosi il sistema fino a questo momento previsto.

Il cuore pulsante della legge 197/2016
– Quindi la vera novità che costituisce il cuore pulsante della legge 197/2016 è certamente quella che riguarda le molteplici e notevoli modifiche al procedimento in Cassazione, inserire in sede di conversione.

In effetti con la introduzione dell’articolo 1-bis del decreto legge sono state previste misure per la ragionevole durata del procedimento per la decisione del ricorso per cassazione così intendendo il Legislatore affiancare, alle misure organizzative già previste, anche misure procedimentali ritenute idonee a rendere più celere la definizione dei procedimenti civili che si svolgono dinnanzi alla Suprema corte.

Fonte: Diritto24

Avvocati Roma, rito camerale, Avvocati Roma, Cassazione, Avvocati Roma, procedimenti legali, Avvocati Roma, NomoLex Studio Legale, Avvocati Roma

Avvocati Roma